Ultima modifica: 20 maggio 2016

Asilo Nido Comunale “Il Gioco della Vita”

Presentazione

Varcare la soglia di un asilo nido è come oltrepassare il confine tra realtà e fantasia. Affascinati dallo sguardo dei bambini tra urla, risate e goffi gesti, si respira un’aria fantastica pura e gioiosa che ci riporta nostalgicamente ad essere di nuovo fanciulli, abbandonando per un momento problemi e difficoltà del mondo reale. Riaffiorano in noi quei ricordi infantili che avevamo dimenticato da tempo, per ritornare così a riassaporare la semplicità della vita, che è ricchezza dei valori umani. È con questi occhi che bisogna vedere l’essenza dei servizi per la prima infanzia. Facendoci guidare dai bambini e dal loro mondo, saremo in grado di formulare buoni programmi pedagogici atti a crescerli e curarli dedicando loro le giuste attenzioni.

È con la loro stessa capacità di sognare, che possiamo credere di superare i momenti di difficoltà che attraversiamo oggi nell’erogare i servizi per l’infanzia, creando eccellenti modelli educativi.

L’asilo nido “Il Gioco dello vita” di Leonforte ha bisogno di ripartire dallo rimodulazione della propria offerta educotiva. La scelta convinta di conoscere altri Enti e reoltà territoriali come
Casalecchio di Reno, Bologna e Caltagirone, al fine di un miglioramento professionale, politico ed amministrativo, ci ha permesso di arricchire il nostro bagaglio culturale e formativo, scambiandoci buone pratiche tecniche e pedagogiche, mettendo soprattutto a confronto modelli e valori di vita diversi accomunati, però, dal grande amore per i bambini. Lo scambio di esperienze e la collaborazione, nati grazie al Gemellaggio tra i Nidi di Leonforte e Casalecchio, hanno fatto sorgere negli operatori la consapevolezza di essere educatori di vita.

La professionalità acquisita negli anni e fortemente arricchita da quest’ultima esperienza dal nostro personale ci porta, oggi più che mai, ad agire nel rispetto assoluto dei diritti del bambino che è individuo, soggetto protagonista della propria vita.

Il risultato di tutto ciò è in questa nuova Carta dei Servizi che si prefigge di migliorare la qualità del servizio educativo del Nido, orientando le innovazioni innanzitutto attraverso un costante scambio di informazioni tra famiglia e operatori. Mediante il coordinamento pedagogico, infatti, si intende coinvolgere la famiglia rendendo protagonisti entrambi i genitori, ognuno secondo il proprio ruolo, senza che l’uno posso delegare all’altro il percorso formativo di vita del loro figlio.

I principi di coinvolgimento e partecipazione non solo ispireranno le attività all’interno della struttura di accoglienza, ma saranno ampliati e divulgati con un’azione integrata nell’intera collettività, affinando il principio che tutta la Comunità educa per formare una società più equa e rispettosa dell’individuo. Applicare ai servizi educativi per l’infanzia il principio della partecipazione con l’informazione aperta a tutta la città rappresenta un’azione pionieristica in Sicilia e si pone l’importantissimo obbiettivo della loro trasformazione da servizio sociale, rivolto prioritariamente ad una ristretto utenza, in servizio didattico e pedagogico rivolto alla collettività e in grado di sviluppare sin dalla nascita le capacità cognitive ed intuitive di ogni singolo bambino.

Un servizio quindi rivolto alla famiglia, fondamento della comunità, che non va più intesa come semplice cura in sostituzione dei genitori, ma come un’opportunità imperdibile per lo sviluppo e la crescita di ogni singola intelligenza che si affaccia al gronde magico gioco della vita.

Fare grande sogni fa realizzare grandi cose e rende grandi gli uomini.

 

Galleria


Link vai su