Ultima modifica: 21 febbraio 2017

Comunicato stampa del Sindaco in merito agli atti vandalici accaduti in piazza Carella

Mi sembra opportuno intervenire in merito agli atti vandalici accaduti ieri in piazza Carella dove sono stati divelti i dissuasori pedonali. Quanto avvenuto è un gesto deplorevole ad opera di chi con la scusa del carnevale cerca di dare sfogo alla propria inciviltà distruggendo ciò che è della collettività. Oggi tanti gridano all’incuria in cui versa il nostro paesello, incuranti essi stessi che ne siamo tutti artefici, anche e soprattutto quando assistiamo con indifferenza a fatti del genere senza segnalarli alle forze di polizia. Ritengo che non sia giusto fare di tutta l’erba un fascio per cui si deve avere rispetto per chi ha assunto il compito di organizzare il carnevale e per coloro che intendono festeggiarlo. Sarebbe troppo facile proibirne la prosecuzione. Ognuno di noi non può pensare di addossare le responsabilità sempre agli altri, sarebbe bene che invece ognuno desse il proprio contributo per il miglioramento della comunità segnalando a chi di dovere certe azioni. Sarebbe bello avere più organi di polizia presenti in queste occasioni anche nelle traverse secondarie per controllare l’abuso di alcool e droghe. Ma per ciò non si possono colpevolizzare gli uomini in divisa, purtroppo l’ordine pubblico non può essere garantito ovunque. Perciò dobbiamo essere tutti parte attiva nel contenere fenomeni di abuso di alcool e stupefacenti che possono portare a gravi conseguenze, basterebbe ad esempio controllare in che stato tornano a casa i nostri figli ed educarli alla vita sana, ricordandoci che siamo il loro primo esempio. Amare il nostro paese vuol dire soprattutto, avere rispetto di ciò che siamo e dei luoghi dove viviamo difendendoli da chiunque deturpa l’ambiente e l’immagine di noi leonfortesi. Usciamo fuori dal concetto che la denuncia è infamia. Io nella qualità di sindaco farò formale denuncia di quanto avvenuto agli organi di polizia. È impossibile che nessuno ieri abbia visto nulla in quella piazza gremita di gente, usciamo dall’omertà e aiutiamo gli inquirenti a trovare i responsabili. Solo così dimostreremo di amare veramente il nostro paese e di rispettare i tanti cittadini onesti che ci vivono.

 

Link vai su