Ultima modifica: 4 aprile 2017

Referendum popolari del 28 maggio 2017. Opzione per l’esercizio del voto per corrispondenza

Con decreto del Presidente della Repubblica del 15 marzo 2017 è stato indetto un referendum popolare per l’abrogazione  degli  articoli  48,  49 (come modificato al  suo  terzo  comma  dal  decreto legislativo  n. 185/2016) e 50 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81, recante “Disciplina organica  dei  contratti  di  lavoro  e  revisione  della normativa in tema di mansioni, a  norma dell’articolo  1,  comma  7, della legge 10 dicembre 2014, n.  183  (voucher)”,  con  la  seguente denominazione:  “Abrogazione  disposizioni  sul   lavoro   accessorio (voucher)”.

Con decreto del Presidente della Repubblica del 15 marzo 2017 è stato indetto un referendum popolare per l’abrogazione di una parte dell’articolo 29, comma 2, del decreto  legislativo  10 settembre  2003,  n.  276, recante “Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge  14  febbraio  2003,  n.  30”,  con  la seguente denominazione: “Abrogazione  disposizioni  limitative  della responsabilità solidale in  materia  di  appalti”.

Al fine di consentire il voto degli elettori italiani che per  motivi di lavoro, studio o cure mediche e dei familiari conviventi si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del Referendum Costituzionale del 28 maggio 2017, si pubblica il modello per effettuare l’esercizio del voto per corrispondenza nella circoscrizione estera.

Il modello, debitamente compilato, dovrà essere trasmesso entro il 26 aprile 2017 alla seguente e-mail: elettorale@comuneleonforte.it

 

Tuttavia, il Decreto Legge 17 marzo 2017, n. 25, pubblicato in pari data sulla Gazzetta Ufficiale, sopprime totalmente l’istituto del lavoro accessorio (c.d. voucher) e modifica significativamente la disciplina sulla responsabilità solidale in materia di appalti. Pertanto decade la motivazione che ha portato all’indizione dei Referendum.

Affinché i Referendum siano dichiarati ufficialmente annullati, occorre attendere il parere definitivo della Corte di Cassazione, e fino a quel momento le procedure e le scadenze previste dalle normative in materia di Referendum abrogative devono essere applicate e rispettate.

 

Dove rivolgersi:


Servizio Demografico

Referente: Iannizzotto Maria

Indirizzo: Corso Umberto, 231

Telefono: 0935-665159

Fax: 0935-903468

Mail: elettorale@comuneleonforte.it

PEC: servizio.elettorale@pec.comune.leonforte.en.it

Ricevimento del pubblico:

Dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 11.30

Martedì pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 18.30

Link vai su