Obbligo di raccolta delle deiezioni e di condotta per i proprietari di cani

Il Sindaco, considerato che il suolo pubblico a causa dell’incuria dei proprietari o conduttori di cani viene insudiciato dagli escrementi degli animali provocando notevole disagio e rischio per la cittadinanza, in particolare per bambini, non vedenti ed anziani, oltre a provocare un degrado del territorio comunale, ha emesso l’ordinanza n.

Data:
22 Dicembre 2014

Il Sindaco, considerato che il suolo pubblico a causa dell’incuria dei proprietari o conduttori di cani viene insudiciato dagli escrementi degli animali provocando notevole disagio e rischio per la cittadinanza, in particolare per bambini, non vedenti ed anziani, oltre a provocare un degrado del territorio comunale, ha emesso l’ordinanza n. 100 con la quale si obbliga a tutti i proprietari e/o detentori a qualsiasi titolo di cani, di provvedere immediatamente all’asportazione delle deiezioni e alla pulizia del suolo qualora gli animali sporchino.


 

Ultimo aggiornamento

15 Luglio 2020, 18:37