SUAP

Sportello Unico Attività Produttive

Al fine di raggiungere l’obiettivo di ottimizzare e uniformare i servizi telematici offerti all’utenza oltre che fornire indirizzi univoci, peraltro già perseguiti in ambito nazionale, questo SUAP del Comune di Leonforte, ha sottoscritto la convenzione con la C.C.I.A.A. di Palermo ed Enna e la società Infocamere aderendo al servizio di gestione dello Sportello Unico delle Attività Produttive attraverso la piattaforma “Impresainungiorno”.

Il portale www.impresainungiorno.gov.it è infatti concepito per costituire il punto unico, su scala nazionale per la presentazione delle istanze e segnalazioni, relative all’intero ciclo di vita delle Imprese, in conformità ai requisiti funzionali e tecnici indicati nel D.P.R. n.160/2010.

Pertanto, a partire dal 3 Agosto 2020, si invitano tutti coloro che dovranno presentare pratiche al S.U.A.P. del Comune di Leonforte, ad utilizzare tale canale telematico in quanto le S.C.I.A. (Segnalazioni Certificate di Inizio Attività) e le istanze che verranno inviate per mezzo di qualsiasi modalità alternativa verranno respinte (v. Risoluzione n. 212434 del 24.12.2013 del Ministero dello Sviluppo Economico).

Si informa che in caso di presentazione diretta di pratiche tramite posta elettronica certificata, la ricevuta generata automaticamente dal gestore della casella non produce alcun effetto amministrativo ai fini dello svolgimento dell’attività di impresa.

Tariffario

Approvazione del nuovo tariffario per la presentazione delle pratiche al SUAP

Si comunica che, con deliberazione di G.M. n. 32 del 12 aprile 2021 è stato approvato il nuovo tariffario per i diritti di istruttoria SUAP, entrato in vigore a partire dall’uno maggio 2021.

Modalità di pagamento

La copia della ricevuta dell’avvenuto pagamento delle somme dei diritti S.U.A.P., recante nella causale di versamento il tipo di pratica richiesta, dovrà essere necessariamente allegata all’atto della trasmissione telematica delle pratiche tramite il portale www.impresainungiorno.gov.it.

In mancanza del versamento la pratica è da intendersi non completa per cui lo Sportello esigerà la prova dell’avvenuto pagamento che dovrà essere effettuato entro il termine massimo di cinque giorni ai fini del proseguo della pratica. Decorso infruttuosamente tale termine la pratica verrà rigettata.

Il pagamento dei diritti di istruttoria potrà essere effettuato tramite il portale PAGOPA effettuando un pagamento spontaneo ed inserendo come causale “diritti di segreteria/istruttoria pratica SUAP per…”.

In alternativa si può contattare l’ufficio SUAP, alla mail suap@comune.leonforte.en.it , e richiedere l’inserimento nel portale del bollettino PagoPA indicando: nome e cognome (se ditta individuale) o nome dell’azienda, codice fiscale (o partita iva) e causale.

Sono esentate dal pagamento dei diritti le pratiche di cessazione attività.

Tariffario prestazioni Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione (SIAN)

In riferimento al D.L. n. 32 del 02 febbraio 2021, entrato in vigore dal 01 gennaio 2022, si comunica che per la registrazione e l’aggiornamento delle autorizzazioni sanitarie è prevista una tariffa forfettaria di € 20 con codice CUP “am599” che dovrà essere pagata secondo le modalità operative del Centro Unico di prenotazioni aziendali e precisamente:

  • Prenotazione attraverso una delle modalità attive in azienda:
    • Sportello fisico;
    • Call center ai seguenti numeri: 0935/520810 da cellulare – 800.679977 Numero verde da rete fissa;
  • Provvedere al pagamento attraverso uno dei sistemi in atto previsti (Sportello fisico, PagoPA presso i siti autorizzati).

Quindi tutte le SCIA sanitarie (aggiornamenti e anche le cessazioni) dovranno essere corredate da copia dell’avvenuto pagamento delle prestazioni SIAN.

Accesso al portale

Per accedere alla sezione del portale www.impresainungiorno.gov.it dove è possibile consultare l’elenco dei procedimenti di competenza del SUAP, e dunque compilare, firmare e inviare una pratica per l’avvio o l’esercizio di un’attività nel territorio del Comune di Leonforte cliccare qui

Accordo Governo, Regioni ed Enti locali

Con l’accordo Governo, Regioni ed Enti locali del 4 maggio 2017 (pubblicato sulla GU, Serie Generale, n. 128 del 5 giugno 2017 – supplemento ordinario n. 26) la Conferenza unificata ha approvato (ai sensi dell’articolo 2, comma 1 del d.lgs. 30 giugno 2016, n. 126) l’adozione dei modelli unificati e standardizzati.

Tali modelli riguardano le comunicazioni tra cittadini e amministrazioni locali per l’istruttoria delle istanze presentate ai Comuni nei settori dell’edilizia, delle attività commerciali e similari.

Dal 1 luglio 2017 tutte le istanze dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente i moduli di cui sopra. Le istanze presentate in maniera difforme alla modulistica suddetta non saranno accolte.

Si avvisano gli utenti che tutte le pratiche debbono essere presentate esclusivamente in modalità telematica. Le pratiche presentate in modo cartaceo saranno ritenute irricevibili.

Spettanze dovute ai professionisti per il rilascio di titoli abilitativi o autorizzativi

Si avvisa che, a seguito dell’entrata in vigore dell’art 36 della Legge Regionale 22 febbraio 2019 n.1 (GURS del 26.2.2019 – parte prima) avente per oggetto “Spettanze dovute ai professionisti per il rilascio di titoli abilitativi o autorizzativi” ed il cui testo viene riportato di seguito, questo Ufficio dovrà attenersi ai conseguenziali adempimenti:

Art. 36 L.R. 1 del 23/02/2019.

1. Al fine della tutela delle prestazioni professionali rese sulla base di istanze presentate alla pubblica amministrazione per conto dei privati cittadini o delle imprese, le istanze volte al rilascio di titoli endoprocedimentali sono corredate, oltre che da tutti gli elaborati previsti dalla normativa vigente, dalla lettera di affidamento dell’incarico al professionista sottoscritta dal richiedente il titolo in conformità alle disposizioni del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

2. L’amministrazione, al momento del rilascio dei titoli abilitativi o autorizzativi, acquisisce la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà del professionista o dei professionisti sottoscrittori degli elaborati progettuali, attestante il pagamento delle correlate spettanze da parte del committente.

3. La mancata presentazione della dichiarazione di cui al comma 2 costituisce motivo ostativo per il completamento dell’iter amministrativo fino all’avvenuta integrazione. La documentazione è richiesta dagli uffici interessati dall’iter attivato.

Per quanto sopra, al fine di agevolare l’utenza nonché l’attività istituzionale di questo Ufficio, si allegano gli schemi di lettera che potranno essere utilizzati in applicazione ai dettami dei commi 1 e 2 del citato art.36 L.R. 1/2019 :

Allegato 1: schema lettera affidamento incarico al professionista (comma 1 art.36)

Allegato 2: schema dichiarazione del professionista di pagamento spettanze (comma 2 art.36)

Si rammenta che, in applicazione dell’art.1 comma 9 lett. e) della L.190/2012 (misura 12 PTPCT), tutti i soggetti che si rivolgono a questo Comune, perché con essa stipulano contratti o perché interessati a procedimenti di autorizzazione, concessione o erogazione di vantaggi economici di qualunque genere, devono allegare alla relativa istanza una dichiarazione, attestante lo stato di parentela o meno con dirigenti e dipendenti dell’Amministrazione stessa deputati alla trattazione del procedimento, utilizzando il modello che si allega.

Dichiarazione di parentela soggetto esterno

Allegati (4)

Ultimo aggiornamento

10 Febbraio 2022, 13:23