Ultima modifica: 19 Agosto 2016

Affidamento della Città di Leonforte alla Madonna del Carmelo

Pubblichiamo la preghiera con la quale la Città di Leonforte è stata consacrata alla Madonna SS. del Carmelo il 16 agosto 2016.

 

Consacrazione di Leonforte alla Madonna

O Maria, Vergine del monte Carmelo, Regina del Cielo e Rifugio dei peccatori, noi interamente ci consacriamo al Tuo Cuore Immacolato. Ti consacriamo tutto il nostro essere e tutta la nostra vita; tutto ciò che abbiamo,  tutto ciò che amiamo, tutto ciò che siamo, i nostri corpi, cuori ed anime. A Te affidiamo le nostre famiglie nell’armonia dei focolari domestici. Tutto ciò che forma la nostra Comunità ti appartenga e goda dei benefici delle Tue benedizioni materne.

O Maria Madre di Gesù nel professare la Fede da veri credenti, ci impegniamo  di porre innanzi a tutto la verità nella vita sociale e professionale,  accogliendo gli insegnamenti di Gesù, Affinché  la nostra consacrazione rimanga forte e duratura, rinnoviamo oggi ai Tuoi piedi l’essere Cristiani.

Stai in mezzo a noi in questo momento di grande difficoltà sociale ed occupazionale, per consolare le famiglie che nel bisogno sono costrette a cambiare abitudini e stili di vita per ricercare, con sacrificio, lavoro e dignità.

Benedici il Matrimonio, proteggendo i nostri giovani che attraverso l’amore e la concordia diventano sposi formando una Famiglia, elemento essenziale della comunità cattolica e civile. Sostieni coloro che a causa delle dipendenze tossicologiche o dell’alcolismo patiscono la violenza dei loro congiunti, donandogli la forza di sconfiggere le paure e reagire per ottenere una vita familiare riabilitata, serena e dignitosa. Con la Tua misericordia, Madonna Santissima, entra nelle loro case e converti la cattiveria in bontà, l’odio in amore, l’irruenza in pacatezza, il vizio in virtù.

Affianca  con l’intercessione dello Spirito Santo gli indigenti e gli emarginati per aiutarli a superare le difficoltà della vita e attraverso la Tua intercessione verso Gesù Cristo unigenito figlio di Dio, fa che il benestante possa accogliere il reietto con la carità e la misericordia cristiana, così che con l’amore fraterno e la considerazione per il prossimo tutti noi renderemo grande ed importante la Comunità Leonfortese.

Preghiamo per tutti i Papà e le Mamme, per  rafforzare le capacità genitoriali, perché abbiano sempre presente l’importanza del loro ruolo nell’educazione dei figli, speranza e futuro della nostra collettività. Infondi la maturità per il giusto equilibrio tra amorevolezza ed intransigenza, esaltando i pregi e correggendo i difetti della prole, elevando le coscienze alla consapevolezza che a volte le negazioni producono il bene mentre la leggerezza di talune concessioni può condurre verso la strada del male.

Aiuta Me, i miei Assessori e tutti i Consiglieri Comunali caricati di gravose responsabilità, a compiere le giuste scelte di governo per la nostra cittadina, che vive la crisi nella crisi del Mondo occidentale. Ispirandoci sempre nuova fiducia e slancio per non scoraggiarci di fronte ai fallimenti, alle debolezze e alle critiche degli uomini.

Illumina le nostre menti e fa che possiamo essere in grado di percorrere con determinazione la strada che ci hai indicato, senza cadere in errore e favoritismi, in totale sinergia con i funzionari comunali cui chiediamo collaborazione. Incoraggiaci e sostienici quando, pur apparendo impopolari, con tenacia perseguiamo azioni dedite a meglio organizzare e regolamentare la nostra collettività.

Proteggi Vergine Santa la Polizia Municipale e le Forze dell’Ordine locali che con alto profilo istituzionale, lavorano nell’umiltà e nel silenzio, per disciplinare con maturità e buonsenso il nostro comprensorio garantendo l’ordine e la legalità nella nostra società.

Fa o Madonna del Carmelo che Noi Leonfortesi osservando i Comandamenti di Dio, possiamo agire con lealtà nel rispetto reciproco fra concittadini, perseguendo con grande senso civico il rispetto per il mantenimento decoroso del nostro agglomerato urbano, accrescendo l’orgoglio di essere Leonfortesi, l’amor proprio verso i nostri luoghi e le nostre origini, che costituiscono la cosa pubblica che ci appartiene.

Ci impegniamo di fare entrare nella nostra vita, l’incontro con te Santa Madre venerabile, scorgendo il tuo volto in ogni persona che avviciniamo, per coglierne le migliori qualità.

Rimani con noi consigliaci quando siamo combattuti dai nostri dubbi, consolaci per risollevarci dalle nostre cadute e ti imploriamo di  guardare con attenzione ai nostri bisogni.

Stendi su di noi il Tuo manto che ci salvò dalla peste per Preservaci  dai tanti mali da cui siamo oppressi, dai pericoli di cui siamo circondati, tieni lontano da noi la prepotenza e l’invidia, favorendo l’umiltà al dialogo, il rispetto reciproco e l’ammirazione fraterna per l’impegno sociale e professionale.

Regna sulla nostra Leonforte, che vengano banditi la bestemmia, il turpiloquio e l’infamia, affinchè nel tuo ricordo quotidiano possano prevalere la buona parola e l’onorabilità.

Volgi uno sguardo a tutti quei figli tuoi che non credendo nel battesimo non accettano l’amore del Tuo Figlio divino, ignorando quanto esso sia dolce e leggero. O Gloriosa e tenera Mamma di tutti gli uomini, ti offriamo le nostre preghiere, azioni e sacrifici, perché per intercessione di Dio Padre onnipotente, possano finire le filosofie fondamentaliste che provocano nel Mondo terrore da una parte e genocidi dall’altra, per una convivenza pacifica tra tutte le religioni del Mondo .

Aiuta la nostra comunità ad essere sempre “un cuor solo e un’ anima sola”, condividendo gioie e dolori, avendo cura particolare per gli ammalati, gli anziani, gli emarginati, i bisognosi, gli emigrati che nostalgici ritornano a vivere la comunione familiare nel loro paese di origine.

Fa che ognuno di noi si impegni a essere vangelo vissuto, dove i lontani, gli indifferenti, i piccoli scoprano l’Amore di Dio e la bellezza della vita di comunità.

Donaci il coraggio e l’umiltà di perdonare sempre, di andare incontro a chi si vorrebbe allontanare da noi, rafforzando l’unità per abolire le divisioni.

Fa che la comunità leonfortese sia davvero una famiglia, dove ognuno si sforzi di comprendere, perdonare, aiutare, condividere; dove l’unica legge che ci lega e ci fa essere veri tuoi discepoli sia l’amore e il servizio verso gli altri.

Riconoscendoci peccatori, in quanto non abbiamo fatto sempre la volontà del tuo Figlio Gesù nostro Salvatore, Te ne chiediamo perdono e affidiamo Leonforte e tutti i suoi abitanti al tuo cuore misericordioso e materno e con devozione assoluta Ti imploriamo O Madre Reverendissima di proteggerci sempre ed in ogni dove.

“Si nun fussi pi lu so mantu piarsi fussimu tutti quantu”

Amen.

 

Il Sindaco

(Francesco Sinatra)

Link vai su