Differimento pagamento acconto IMU entro il 30 settembre

La Giunta Comunale, con deliberazione n. 141 del 09/06/2020, avente ad oggetto "Atto di indirizzo al Consiglio Comunale — Acconto IMU 2020 Determinazioni", in considerazione della grave crisi economica determinata dalla pandemia COVID-19, ha ritenuto opportuno salvaguardare il tessuto socio-economico del territorio comunale...

Data:
11 Giugno 2020

La Giunta Comunale, con deliberazione n. 141 del 09/06/2020, avente ad oggetto “Atto di indirizzo al Consiglio Comunale — Acconto IMU 2020 Determinazioni”, in considerazione della grave crisi economica determinata dalla pandemia COVID-19, ha ritenuto opportuno salvaguardare il tessuto
socio-economico del territorio comunale, prevedendo la possibilità mediante atto di indirizzo al Consiglio Comunale, di pagare la prima rata dell’IMU relativa al 2020 entro il 30 settembre 2020, senza applicazioni di sanzioni ed interessi, limitatamente ai contribuenti che hanno registrato
difficoltà economiche, da attestarsi a pena di decadenza entro il 31 ottobre 2020.
Nelle more dell’approvazione della suesposta proposta da parte del competente Consiglio Comunale, considerato l’approssimarsi della scadenza ordinaria del 1° acconto IMU (16/06/2020), si comunica che è possibile differire il relativo pagamento entro il 30/09/2020 senza applicazione di sanzioni ed interessi.
Inoltre, al fine di evitare disagi ai contribuenti per richieste informazioni e/o documenti presso i competenti Uffici, si manifesta la volontà a presentare apposito emendamento all’atto di indirizzo di che trattasi, al fine di abrogare la possibilità che tale differimento sia limitato esclusivamente ai contribuenti che hanno registrato difficoltà economiche, da attestarsi (con apposito modello) a pena di decadenza entro il 31 ottobre 2020. Considerato quindi, il periodo di emergenza sanitaria che coinvolge di fatto tutti i contribuenti, chiunque paghi in ritardo (entro il termine del 30 settembre) sarà considerato “dai fatti concludenti” in difficoltà economiche, senza la necessità di attestarlo su apposito modulo, e senza applicazione di sanzioni ed interessi.

Allegati (1)

Ultimo aggiornamento

20 Luglio 2020, 22:19