Nuove misure per il contrasto all’emergenza epidemiologica da COVID-19 sul territorio comunale

Il Sindaco, con nuova ordinanza n. 27 del 14 giugno 2020, ha emanato ulteriori misure, con proroga parziale delle misure precedentemente adottate, per il contrasto all’emergenza epidemiologica e sanitaria da COVID-19.

Data:
14 Giugno 2020

Il Sindaco, con nuova ordinanza n. 27 del 14 giugno 2020, ha emanato ulteriori misure, con proroga parziale delle misure precedentemente adottate, per il contrasto all’emergenza epidemiologica e sanitaria da COVID-19.

a)Dal 15 giugno e fino al 28 giugno 2020, l’accesso ai locali del Palazzo Municipale e delle sedi periferiche è consentito al Sindaco, ai membri della Giunta Comunale, al Segretario Comunale, al Presidente del Consiglio, ai Consiglieri Comunali, ai Capi Settore, ai componenti del Centro Operativo Comunale per l’emergenza COVID 19, nonché ai dipendenti autorizzati con successivi provvedimenti dei capi Settore ovvero per la gestione e/o riparazione del server, hardware e software in utilizzo all’Ente per non impedire le telecomunicazioni e l’accesso ai dipendenti comunali per lo svolgimento del lavoro agile; è altresì consentito l’acceso ai dipendenti del Centro per l’Impiego, nella apposita parte del Palazzo Municipale all’uopo destinata;
b)È inoltre consentito l’accesso ai locali del Palazzo Municipale e delle sedi periferiche ai professionisti (a titolo meramente esemplificativo: ingegneri, architetti, avvocati, commercialisti, geometri, titolari di imprese ecc.) solo per comprovati motivi di lavoro e previo appuntamento da concordare con i responsabili di settore;
c)Le seguenti siano definite quali “attività indifferibili da rendere in presenza”: Attività della protezione civile; Attività della polizia municipale; Attività dello stato civile e della polizia mortuaria; Attività urgenti dei servizi sociali; Attività del protocollo comunale; Attività urgenti dei servizi finanziari (pagamento delle forniture, stipendi, personale, ecc.); Attività di gestione e salvaguardia del sistema informatico; Attività della segreteria comunale collegate all’emergenza sanitaria in corso; Attività del centralino; Attività connesse alla gestione di base dell’igiene pubblica e dei luoghi pubblici e della raccolta rifiuti; Attività di gestione del patrimonio; Attività connesse al ripristino e alla manutenzione ordinaria e straordinaria di luoghi, impianti o arredi pubblici (ufficio manutenzioni, tumulazioni e servizi cimiteriali, interventi urgenti di messa in sicurezza del territorio, logistica ed approvvigionamenti, supporto alle attività di controllo);
d)Assicurare l’espletamento delle attività e dei servizi essenziali dell’Ente, di cui alla precedente lettera c) e come individuati dalla legge, per il tramite dello svolgimento delle attività lavorative da parte dei dipendenti mediante il ricorso al lavoro agile, alle turnazioni presso gli uffici, garantendo il rispetto delle distanze di sicurezza e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, ai turni di reperibilità, da regolamentare con successivi provvedimenti dei capisettore;
e)L’espletamento delle attività di competenza dei Capi Settore deve essere reso “in presenza”;
f)L’accesso al pubblico agli uffici dell’anagrafe, stato civile ed elettorale è consentito solo ed esclusivamente nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00; queste ultime limitazioni non si applicano ai casi di dichiarazione di nascita e dichiarazione di morte;
g)L’accesso al pubblico presso gli uffici diversi da quelli indicati nel precedente punto f) è consentito solo per motivi indifferibili e urgenti, previo appuntamento da concordare con i responsabili di settore, anche per il tramite del servizio URP; ci si riserva, con ulteriore provvedimento, di stabilire gli orari di accesso al pubblico presso i medesimi uffici;
h)È consentita la consegna di atti e posta in entrata anche per il tramite del servizio di protocollo manuale solo se impossibilitati a utilizzare il servizio di protocollo tramite pec; la ricezione degli atti avverrà presso la portineria del Palazzo Municipale;
i)Sono consentite tutte le attività afferenti alla progettualità dei cantieri di servizi da espletarsi nel rispetto delle norme sulle distanze di sicurezza e con l’impiego dei dispositivi di protezione individuale; tutte le suddette attività verranno comunque regolarmente retribuite, salvo eventuale recupero successivo, con i fondi stanziati dalla Regione Siciliana; eventuali limitazioni, da concordarsi con gli uffici all’uopo preposti, saranno oggetto di successivi provvedimenti;
j)L’accesso ai locali del Palazzo Municipale e delle sedi periferiche da parte degli addetti ai cantieri di servizi è limitato solo ai fini dell’espletamento delle attività lavorative o negli orari e con le modalità di apertura al pubblico;
k)La sospensione dei servizi educativi per l’infanzia di competenza del Comune;

2. Viabilità, mobilità, circolazione e attività commerciali

a)È consentito lo svolgimento dei mercati settimanali senza alcuna limitazione in ordine alla tipologia merceologica; gli operatori saltuari potranno svolgere la propria attività a condizione che abbiano registrato nell’anno 2019 almeno una presenza in uno dei mercati che si sono svolti nel territorio del Comune di Leonforte;
b)Le attività mercatali dovranno essere svolte, in particolare, avendo cura di delimitare i varchi di accesso e di uscita dalle aree mercatali, i percorsi, nonché al fine di garantire il contingentamento degli ingressi, il distanziamento interpersonale ed evitare assembramenti, assicurando inoltre la misurazione della temperatura corporea degli utenti al momento dell’ingresso ed impedendone l’accesso nel caso in cui la temperatura dovesse essere pari o superiore a 37,5°C;
c)È consentito l’accesso al pubblico al Cimitero tutti i giorni della settimana, come di seguito: dal lunedì al sabato dalle ore 07:00 alle ore 17:00; la domenica dalle ore 7:00 alle ore 12:30;
d)È disposta la riapertura di giardini e ville.

Allegati (1)

Ultimo aggiornamento

18 Luglio 2020, 10:31