Avviso per la partecipazione ai cantieri di servizi di cui alla L.r. n. 5/2005. Anno 2020

Si rende noto che, ai sensi della deliberazione di G.M. n 17 del 31.01.2020 sono attivate le procedure propedeutiche all’avvio del Cantiere di servizi di cui alla legge regionale n. 5/05, annualità 2020.

Data:
4 Febbraio 2020

Si rende noto che, ai sensi della deliberazione di G.M. n 17 del 31.01.2020 sono attivate le procedure propedeutiche all’avvio del Cantiere di servizi di cui alla legge regionale n. 5/05, annualità 2020.

Possono inoltrare domanda di inserimento nei programmi di lavoro i soggetti disoccupati o inoccupati già fruitori del reddito minimo d’inserimento (d.l.vo 237/98) con reddito individuale personale non superiore a 20.000,00 euro e, ove si superi detta soglia, con reddito ISEE familiare non superiore a 40.000,00 euro.

Ai soggetti ammessi al cantiere di servizi per l’anno 2020 sarà assicurato un beneficio mensile pari € 278,89 per i nuclei composti da un unico componente. Per i nuclei familiari composti da 2 o più persone tale importo sarà rideterminato sulla base della scala di equivalenza allegata al D. L.vo 237/98, nei limiti di quanto percepito per tale finalità al 31/12/2015.

In caso di fruizione del Reddito di Cittadinanza da parte di uno dei componenti il nucleo familiare il beneficio spettante per il Cantiere di servizi sarà sospeso o ridotto fino al mantenimento della soglia di reddito minimo più favorevole prevista dalle due misure di contrasto alla povertà, fermo restando l’utilizzazione nei programmi di lavoro del cantiere di servizi quale misura di politica attiva di riequilibrio del beneficio economico erogato.

I soggetti beneficiari dell’intera misura prevista dal presente bando saranno utilizzati per 80 ore mensili nei programmi di lavoro che saranno predisposti dall’Amministrazione Comunale e che riceveranno finanziamento da parte del competente Assessorato Regionale. L’orario di utilizzo nei programmi sarà proporzionalmente ridotto nei casi di riduzione del beneficio.

La domanda, su apposito modello in distribuzione presso il Settore 2° Servizi Sociali del Comune, presso l’URP e dal link in questa pagina, deve pervenire all’ufficio protocollo dell’Ente improrogabilmente entro le ore 13 del giorno 10 febbraio 2020, pena la non ammissione.

Saranno avviati nei programmi di lavoro annualità 2020 i soggetti in possesso dei requisiti previsti nel presente avviso che hanno fruito del beneficio nell’annualità 2019.

I soggetti non avviati ai programmi di lavoro per annualità 2019 risultanti in possesso dei requisiti previsti nel presente avviso, saranno inseriti con riserva nei programmi di lavoro 2020 e avviati a condizione che venga assicurato il relativo finanziamento da parte dell’Assessorato regionale competente.

Allegati (2)

Ultimo aggiornamento

29 Maggio 2020, 13:31