Villa Bonsignore

Adibita a residenza estiva del conte Bonsignore Giovan Calogero Li Destri, era circondata da un giardino in parte all'inglese e in parte all'italiana, ricco di piante e fiori con annesso un parco con pineta e viali di bosso e di cipresso.

Villa Bonsignore

Villa Bonsignore

Ubicazione: Lungo il Corso Umberto

Anno di costruzione: intorno al 1850

Notizie storiche
Adibita a residenza estiva del conte Bonsignore Giovan Calogero Li Destri, era circondata da un giardino in parte all’inglese e in parte all’italiana, ricco di piante e fiori con annesso un parco con pineta e viali di bosso e di cipresso. Comprendeva anche la casa per il “massaro”, una grande cisterna, la carretteria e le stalle. Il parco originarioè stato in buona parte lottizzato e venduto a privati. Nel 1982, la residua porzione di 5000 mq., è stata acquistata dal Comune per destinarla a sede di attività culturali e giardino pubblico.
Descrizione

Classica villa fuoriporta dell’800 con elementi liberty rapportabile ad un moderno chalet di caccia, è una palazzina a due piani ed un piano attico direttamente collegato con l’esterno per mezzo di una scala a chiocciola in ferro e con ingresso principale dal giardino.

Al piano interrato vi sono le cantine, mentre al piano rialzato si possono ammirare ampie sale con salone centrale, decorate con stucchi e pitture.

Al primo piano troviamo le sale private; il piano attico, invece, con terrazze laterali simmetriche, era adibito ai servizi: cucine, forno, dispense e lavanderia.

Interventi
Una prima ristrutturazione con fondi dell’ Assessorato regionale per i BB.CC.AA., si è avuta nel giugno del 1994 con il recupero statico antisismico dell’ immobile e il restauro delle strutture murarie, degli infissi esterni e dell’impiantistica di base. Recentemente (dicembre 2004) sono stati ristrutturati e restaurati in modo funzionale i piani terreno e rialzato. I lavori di progettazione e di restauro sono stati svolti sotto la direzione dell’architetto leonfortese Antonino Mazzucchelli. La realizzazione definitiva del progetto di recupero prevede il completamento dei piani primo e secondo, la sistemazione del parco e la riannessione della dismessa stazione di rifornimento.

Ultimo aggiornamento

17 Agosto 2020, 12:37