Chiesa Maria SS del Carmelo

Esisteva prima ancora che fosse fondata Leonforte, tanto è vero che i monaci carmelitani scalzi della vicina Assoro vi celebravano la messa.

Chiesa Maria SS del Carmelo

Ubicazione: Via Granfonte
Anno di costruzione: prima del 1610

Notizie storiche

Esisteva prima ancora che fosse fondata Leonforte, tanto è vero che i monaci carmelitani scalzi della vicina Assoro vi celebravano la messa.
Nel 1651 fu restaurata ed ingrandita dal principe N. Placido Branciforti.
Nel 1785, essendo sul punto di cadere, fu interamente ricostruita dai padri cappuccini del Terzo Ordine di San Francesco; l’interno fu completato solo nel 1899 per volontà del sacerdote Filippo Scelfo. L’attiguo convento, invece, rimase in uso fino al 1857 finché non andò completamente in rovina.

Descrizione

Di stile neoclassico, presenta una facciata lineare con campanile ad alzata. Marcata da lesene e cantonali, è costituita da una sola navata.

Interventi
Nel 1985 è stato rifatto il tetto e sono stati consolidati i muri portanti.

Da vedere all’interno

• Statue lignee policrome della Madonna del Carmelo, di San Giacomo, di San Vito protettore dai morsi dei cani rabbiosi e di San Biagio protettore dalle malattie della gola: tutte opere queste del 1600.

• Olio su tela raffigurante S. Anna (1600).

• Pietra della peste. E’ conservata in una nicchia della parete laterale sopra l’acquasantiera, protetta da una piccola grata metallica.

La leggenda narra che durante la peste scoppiata nel 1624, alcuni abitanti di un paese vicino invidiosi della prosperità di Leonforte oppure degli untori assoldati, depositarono una pietra appestata nell’acquasantiera per diffondervi il contagio. Ma l’intervento della Madonna del Carmelo fece prosciugare immediatamente l’acqua salvando cosÌ la popolazione dal morbo.

Ultimo aggiornamento

28 Agosto 2020, 12:08