Chiesa della Madonna della Mercede

Fu edificata per opera della Congregazione di Maria SS. degli Agonizzanti per raccogliere le elemosine e riscattare i prigionieri cristiani fatti schiavi dai turchi.

Chiesa della Madonna della Mercede

Ubicazione: Via Mercede

Anno di costruzione: 1689

Notizie storiche
Fu edificata per opera della Congregazione di Maria SS. degli Agonizzanti per raccogliere le elemosine e riscattare i prigionieri cristiani fatti schiavi dai turchi. Lasciata prima grezza, venne fatta rifinire e decorare con pregevoli stucchi da alcuni benemeriti fedeli tra cui Silvestro e Giovanni Taccetta, Antonio Madonia, Carmelo Cipolla. Nel 1901 fu nuovamente abbellita da pitture e fu rifatto il pavimento. Le pitture sono oggi scomparse a seguito di una nuova imbiancatura avvenuta non si sa quando.
Descrizione
Di stile barocco – classicheggiante che si uniforma per decorazione e pietre all’architettura monumentale del paese antico, presenta una facciata decorata e ben proporzionata. Il portale, con gradinata, è sovrastato da un fregio con lapide e da una finestra rettangolare anch’ essa finemente intagliata.
A pianta rettangolare, è ad una sola navata con abside, decorata da bellissimi stucchi. Interessante è l’arco della cantoria.
Da vedere
  • Statua lignea di S. Michele Arcangelo, attribuita allo sculto re Stefano Li Volsi di Nicosia che la scolpì nella seconda metà del 600.
  • Gruppo scultoreo in gesso policromo della Madonna della Mercede con i santi Pietro Nolasco e Raimondo di Penafort che sovrasta l’arco dell’abside. Questi sono chiamati mercedari in quanto appartengono all’ordine della Vergine della Mercede per il riscatto degli schiavi, fondato nel 1218 a Barcellona.

Ultimo aggiornamento

17 Agosto 2020, 12:26