Collegio di Maria

Fatto costruire dal principe Ercole Branciforti nel luogo dove esisteva un antico monastero di clausura dedicato a S. Caterina.

Collegio di Maria

Ubicazione: Via Collegio di Maria

Anno di costruzione: 1727

Notizie storiche
Fatto costruire dal principe Ercole Branciforti nel luogo dove esisteva un antico monastero di clausura dedicato a S. Caterina. Fu fondato allo scopo di impartire una discreta istruzione alle fanciulle del paese e di educarle alla dottrina cristiana. Successivamente con i decreti del 21 maggio 1871 e del 22 giugno 1883, in considerazione che l’istituto non corrispondeva più allo scopo per cui era stato fondato, fu riconosciuto quale istituto femminile d’istruzione e di educazione, dipendente dal Ministero della Pubblica Istruzione e le classi del collegio furono tenute e ordinate come scuole elementari del Regno. Retto sin dal 1935 dalle suore figlie di Maria Ausiliatrice, salesiane di Don Bosco, in esso funzionavano fino a poco tempo fa una scuola materna privata, una scuola elementare parificata, una scuola di ricamo, e attraverso una associazione sportiva denominata “Ever Glad” è stata praticata una
discreta attività amatoriale. Nell’agosto 2004 le ultime suore rimaste sono state trasferite altrove e il convento è stato abbandonato. Oggiè sede di una scuola materna e di un nuovo, embrionale asilo.

Curiosità

Le suore di clausura del monastero di S. Caterina per dare qualche sbirciatina sul mondo, ottennero locali che davano sulla Piazza Branciforti e che erano collegati al monastero da una struttura a volta che faceva ponte sulla strada sottostante. Il ponte venne chiamato “Arco della Batìa” e dal 1893, sotto l’amministrazione del sindaco barone Domenico Cantarero, il locale sotto stante fu adibito a pescheria comunale.

Ultimo aggiornamento

17 Agosto 2020, 12:24