Chiesa di Maria SS della Carità

Fondata dal principe Giuseppe Branciforti, faceva parte del monastero di Santa Caterina, antico monastero di clausura.

Chiesa di Maria SS della Carità

Ubicazione: Via Collegio di Maria

Anno di costruzione: 1670-1675

Notizie storiche
Fondata dal principe Giuseppe Branciforti, faceva parte del monastero di Santa Caterina, antico monastero di clausura.
A partire dal 1756, il principe Ercole Branciforti la fece abbellire e adornare con pregevoli stucchi realizzati da Pietro D’Urso.
Descrizione
Annessa al collegio, presenta un prospetto molto semplice e una loggetta campanaria. Ad una navata, contiene una cantoria gradevolmente decorata con stucchi.
Interventi
Nel 1960 è stato rifatto il pavimento e l’altare maggiore.
Da vedere
  • Quadro raffigurante S. Gioacchino che insegna a leggere a Maria Vergine, attribuibile a Gaspare Serenario.
  • Teca con crocifisso in legno.
  • Tela ad olio raffigurante la Vergine, il Bambino e Santo Spiridione, di autore anonimo.
  • Altare di stile barocco in oro zecchino.

Ultimo aggiornamento

17 Agosto 2020, 12:25